ULMA esegue il suo primo lavoro in Cile

ULMA Architectural Solutions ha concluso la sua prima Facciata ventilata in Cile, presso la Scuola Tedesca a Chicureo.

Il progetto prevede l'allestimento di un centro educativo che, nell'insieme, potrà ospitare circa 1.000 alunni, dal livello dello Spielgruppe fino alla IV media, applicando un metodo educativo molto apprezzato.

Questo incarico ha rappresentato una grande sfida per lo studio dell’architetto Humberto Eliash. Infatti, come spiegano gli architetti “è un'opera di grande inerzia termica, interamente rivestita con dieci centimetri di isolante, il che significava che non era possibile installare un rivestimento qualsiasi, dal momento che era ammissibile solo un peso massimo di 40 chili al metro quadrato. All'inizio la scelta era ricaduta sulla pietra naturale, ma il vincolo termico imposto ne rendeva inattuabile la posa tradizionale, incollata sull'isolamento, a causa del peso notevole. È iniziata allora la ricerca di qualche materiale simile che si potesse installare idealmente come facciata ventilata senza alterare l'isolamento esterno progettato e abbiamo individuato le lastre di calcestruzzo polimerico ULMA. Ci hanno proposto di sviluppare un rivestimento che avrebbe avuto una texture e un colore simili a quelli della pietra naturale scelta all'inizio”.

Come dichiara l'architetto Eliash, "abbiamo scelto la facciata di ULMA per le dimensioni e per il  , per la versatilità che consente di ottenere il colore richiesto con la texture lapidea che stavamo cercando, oltre che per la possibilità di fare la istalazione come facciata ventilata rispettando l'isolamento del mantello".

Sono stati posati 500 m2 di facciata ventilata in calcestruzzo polimerico - per la precisione della gamma Vanguard - nel colore appositamente realizzato per quest'opera e con la texture lapidea TERRA. Per il progetto le lastre sono state prescelte nel formato da 900 x 300 mm.

“Occorre sottolineare che il committente voleva un prodotto collaudato, ma siamo riusciti a fargli accettare le lastre ULMA pur essendo la sua prima esperienza in Cile, proprio perché sapevamo che erano già state impiegate con grande successo in molti Paesi europei” ha dichiarato l'architetto Marcela Schmauk.

Le lastre della facciata ventilata ULMA sono prodotte in calcestruzzo polimerico. Questo materiale offre notevoli vantaggi quali: la leggerezza, il minimo assorbimento d’acqua e la vasta gamma di texture e di colori. Inoltre è un materiale 4 volte più resistente del calcestruzzo tradizionale ed è riciclabile al 100%.

La facciata ventilata è considerata una soluzione costruttiva sostenibile che unisce innovazione ed efficienza energetica, migliora il comfort termico ed è in grado di ridurre il consumo di energia. Questa è stata un'altra delle caratteristiche per le quali la scelta è ricaduta su ULMA, infatti l'architetto Humberto Eliash ha affermato: “i nostri  progetti sono sempre studiati in armonia con l'ambiente e per noi questo è un impegno permanente”.

FICHA TÉCNICA:
- Nombre del proyecto: Colegio Aleman de Chicureo
- Promotor: CG Chile Ltda.
- Constructora: Alzérreca  y Díaz, Cía ltda.
- Arquitecto: Humberto Eliash y Asociados
- Superficie: 500m2
- Formato de placa: 900 x 300
- Color placa: pedido especialmente para la obra
- Gama: Vanguard
- Fecha de finalización: Febrero 2016
- Ubicación: Chicureo, Santiago de Chile

Documentazione

Dossier sulle facciate ventilate

Dossier sulle facciate ventilate

Download
Colori e texture

Colori e texture

Download

Stay tuned! Ricevi via mail le nostre novità di ARCHITTETURA