Texture acqua con effetto ottico per il Centro psichiatrico di Alcolea-Cordova

Quando si tiene conto di tutti i fattori fondamentali coinvolti in un progetto e quando si curano tutti i dettagli, il risultato è sempre straordinario e insuperabile.
Per la progettazione e lo sviluppo del Centro di salute mentale di Alcolea, i responsabili del progetto - José Carlos Rico Córdoba, Jorge Roa Fernández, Antonio J. Robles Ramírez - hanno tenuto conto di tre criteri fondamentali:

• Chi sono le persone che lo “abiteranno”: gli utenti. Lo sguardo e l'ambiente circostante sono sfruttati dall'utente quali strumenti terapeutici, essendo perciò un fattore essenziale e determinante in questo progetto.
• Come sfruttare al meglio il sito eccezionale in cui si trova: il luogo e lo sguardo. Il team dei progettisti ha proposto il sito in cui è possibile interagire al meglio con la valle di Alcolea e i dintorni. La struttura architettonica dell'edificio e il suo funzionamento stabiliscono un punto di vista aperto verso l'ambiente circostante.
• Sfruttare la topografia esistente a vantaggio dei servizi e delle esigenze previste. La topografia è stata così impiegata quale strumento per allestire l'organizzazione funzionale dell'edificio.

José Carlos Rico Córdoba, uno dei progettisti della struttura ha dichiarato:
“La riflessione su coloro che abiteranno l'edificio e il loro rapporto con l'ambiente circostante potrebbe essere considerata il nucleo sul quale si è articolato il progetto. Infatti, pensare all'edificio come una residenza permanente, e non solo come un centro sanitario, è stato fondamentale per lo sviluppo del medesimo.”

La scelta è ricaduta sul sistema di facciata ventilata principalmente per criteri di efficienza energetica.  Con questo sistema si riesce a isolare termicamente l'edificio, riducendone così il consumo energetico e garantendo un maggiore comfort agli utenti.

Alla domanda “Perché ULMA?”, rivolta al team dei progettisti, la risposta è la seguente:
La scelta dei materiali e dei prodotti che formano l'involucro e i relativi rivestimenti è stata una questione di particolare importanza. Le precise condizioni di durevolezza e di bassa manutenzione richieste, insieme ai requisiti di resistenza superiori a quelli convenzionali, limitano l'elenco dei prodotti disponibili. Le possibilità tecniche, la precisione del montaggio, la qualità della finitura e soprattutto la stabilità termica, in una zona molto vicina alla sierra e soggetta a grandi sbalzi di temperatura, sono state perciò essenziali.

Occorre sottolineare che questo  Centro  è uno dei più di 50 edifici selezionati in tutta Europa per la mostra allestita dal Ministero della Cultura francese “Vers de Nouveaux Logements Sociaux 2″. L’esposizione è stata presentata nella “Cité de l’architecture et du patrimoine”, con sede a Parigi.

SCHEDA TECNICA

  • STESURA DEL PROGETTO e DIREZIONE DEI LAVORI: TALLER DE ARQUITECTURA RICO+ROA
  • José Carlos Rico Córdoba, Jorge Roa Fernández, Antonio J. Robles Ramírez
  • COMMITTENTE: Diputación de Córdoba (Provincia di Cordova).
  • DIRETTORE DEI LAVORI: José Antonio Romero López
  • IMPRESA EDILE: URPACA S.L.
  • SUPERFICIE COSTRUITA: 2.827,50 m2
  • CAPIENZA: 30 residenti.
  • TEXTURE E COLORE: Gamma Vanguard, Texture Water, Colore M05
  • FORMATO DELLA LASTRA: 900 x 1800 mm.

Documentazione

Dossier sulle facciate ventilate

Dossier sulle facciate ventilate

Download
Colori e texture

Colori e texture

Download

Stay tuned! Ricevi via mail le nostre novità di ARCHITTETURA