ULMA rinnova la sede de Ikerlan con la collaborazione di LKS Krean

La sede centrale del centro tecnologico Ikerlan, considerata un gioiello architettonico costruito nel 1974, è stata ristrutturata con un progetto in collaborazione con LKS Krean, società di riferimento nel settore dell'ingegneria e dell'architettura.

A ULMA è stata affidata la posa della facciata ventilata e ha fornito soluzioni tecniche che si adattano alle geometrie complesse dell'edificio. Sono stati rivestiti 6.220 metri quadrati di facciata, integrando un sistema di facciata ventilata in calcestruzzo polimerico, completo di isolamento termico e acustico, il che ha consentito di migliorare la classificazione energetica dell'edificio.

Singolarità e complessità - “Un abito su misura”

Essendo continuamente esposta all’azione degli agenti esterni, la facciata è l'elemento che si sciupa di più. Il calcestruzzo polimerico di ULMA migliora le prestazioni delle classiche facciate in pietra e offre un materiale leggero, impermeabile, termoresistente, resistente agli urti e anticorrosivo.

Per l'edificio di Ikerlan si poneva la sfida di rispettare le variazioni geometriche originali dell'edificio intendendo che la facciata ventilata doveva essere un intervento sulla pelle esistente, creando una seconda pelle esterna.

Per questa ragione, la difficoltà risiedeva nella presenza di rientranze e sporgenze nell'edificio, nei vani panoramici, nei moduli inclinati delle passerelle e i singolari gocciolatoi con una pendenza accentuata. La scelta è ricaduta su formati interi nelle fasce orizzontali esistenti, con la posa in verticale, creando così strisce alternate di pieni e vuoti.

Simbologia

José Oleaga, architetto di LKS Krean, ha rispettato e adattato il lavoro del suo predecessore, Álvaro Libano, «conservando la simbologia di una costruzione che intende mostrare i vari rami della tecnologia» intervenendo sugli elementi strutturanti che agevolano il lavoro collaborativo.

Si tratta di un edificio flessibile che offre l'opportunità di intervenire e di adattarsi rapidamente a necessità mutevoli: un'infrastruttura che all'inizio ospitava non più di 20 persone e che attualmente deve soddisfare le esigenze dei più di 300 addetti che formano l'organico di Ikerlan.

ni panoramici, nei moduli inclinati delle passerelle e i singolari gocciolatoi con una pendenza accentuata. La scelta è ricaduta su formati interi nelle fasce orizzontali esistenti, con la posa in verticale, creando così strisce alternate di pieni e vuoti.

Documentazione

Dossier sulle facciate ventilate

Dossier sulle facciate ventilate

Download
Colori e texture

Colori e texture

Download

Stay tuned! Ricevi via mail le nostre novità di ARCHITTETURA