Il nostro calcestruzzo polimerico

È ideale per il deflusso dei liquidi

Grazie alla propria natura polimerica, questo materiale presenta superfici lisce e con un coefficiente d'attrito molto basso nei prefabbricati, con un rapido deflusso dei liquidi, offrendo inoltre un indice d'assorbimento dell’acqua praticamente inesistente, rispetto al 5-10% del calcestruzzo tradizionale.

Inassorbenza

Grazie alla propria natura polimerica, questo materiale presenta superfici lisce e con un coefficiente d'attrito molto basso nei prefabbricati, perciò agevola il rapido deflusso dei liquidi, offrendo inoltre un indice d'assorbimento dell’acqua praticamente inesistente.

Resistenza agli urti

Le proprietà di questo materiale, oltre alla progettazione ottimale del prefabbricato, aumentano la capacità di sopportare e di assorbire le sollecitazioni dell'impatto, conferendo una grande resistenza agli urti.

Resistenza alla compressione

Il calcestruzzo polimerico applicato ai sistemi prefabbricati riesce a sopportare fino a 1000 kp/cm2 di resistenza alla compressione rispetto a 257 kp/cm2 che sopporta il calcestruzzo tradizionale prima della comparsa di rotture o crepe.

Inalterabile dai cicli di gelo/disgelo

Questo materiale, al contrario di quelli tradizionali, non è compromesso dai cicli di gelo-disgelo, il che evita la comparsa di crepe o fenditure conservando inalterate tutte le proprietà fisiche.

Resistenza all'abrasione

La durezza degli aggregati di silice garantisce una buona conservazione delle superfici esposte al traffico su ruote, grazie all'ottima resistenza all'abrasione del calcestruzzo polimerico.

Resistenza alla flessione

Il calcestruzzo polimetrico applicato ai sistemi prefabbricati riesce a sopportare fino a 22-25 MPa rispetto al valore sopportato dal fibrocemento (16-20) o dal calcestruzzo tradizionale (1-5 MPa2) prima della comparsa di rotture o crepe.

Leggerezza

Grazie alle ottime proprietà meccaniche, consente la realizzazione di pezzi con un profilo più sottile. La leggerezza si traduce in economia con la riduzione dell'uso di mezzi ausiliari di trasporto in cantiere e l'agevolazione della posa in opera con una resa insuperabile

Resistenza alle sostanze chimiche

La resina di poliestere, di cui è composto il calcestruzzo polimerico, è un materiale inerte che resiste e non reagisce al contatto con un vastissimo spettro di sostanze chimiche in diverse concentrazioni.

Stay tuned! Ricevi via mail le nostre novità di DRENAGGIO